Traduttore

mercoledì 12 marzo 2014

Cioccolato.....dicono di lui

Molti studi hanno dimostrato come il consumo di cioccolato stimoli la liberazione di "endorfine"(gruppo di sostanze prodotte dal cervello) in grado di aumentare il buon umore. Nell'anno 2003, l'Istituto Nazionale Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (inran) di Roma, afferma che il cioccolato fa bene al "cuore"; i risultati hanno constatato che il cioccolato fondente aumenta del 20% le concentrazioni di antiossidanti (sostanze chimiche che rallentano l'ossidazione di altre sostanze) nel sangue, perde il suo effetto se viene unito a un bicchiere di latte. Si dice che: il cioccolato va gustato con tutti i sensi e con gli stessi si possono calcolare i parametri della sua bontà. Bisogna fare attenzione alla temperatura ambientale, infatti sopra i 23-24 gradi il cioccolato comincia a soffrire e a perdere le sue proprietà. Il senso della vista, ad esempio è fondamentale per capire quanto sia buona una tavoletta di cioccolato che deve essere nella parte superiore, lucida e omogenea, nella parte inferiore non deve avere striature, macchie, bolle d'aria ma essere uniforme e liscia. 

Nessun commento:

Posta un commento