Traduttore

martedì 8 aprile 2014

La Talassoterapia e sale

L'organismo è considerato un vero e proprio contenitore nella quale, le cellule che lo rappresentano, continuano all'interno del corpo, a vivere e a svilupparsi, questo procedimento accade anche nelle acque del mare. I componenti minerali interni (sali) del nostro corpo, sono presenti anche nell'ambiente del mondo marino. I sali minerali sciolti nell'acqua, formano una miscela elettrolitica (elaborazione di trasformazioni chimiche grazie all'aggiunta di corrente elettrica) ossia, sono separati in ioni (grandezze molecolari-atomi-elettricamente cariche) per l'unione o la sottrazione di un elettrone (particella con carica elettrica negativa o positiva). Questo tipo di procedimento, consente un'infinità di possibili combinazioni chimiche e anche un transito delle stesse nel nostro derma (strato di tessuto connettivo sotto l'epidermide). Oggi nella Talassoterapia vengono utilizzate tutte le proprietà terapeutiche dell'acqua di mare, essa è, sfruttata nei bagni e docce a diverse temperature e pressione della stessa acqua, completate da massaggi e manipolazioni. L'acqua di mare è considerata uno stimolatore completo di tutte le funzioni del nostro corpo, la Talassoterapia è importante per la cura di varie malattie, agisce anche a scopo precauzionale ed estetico con la possibilità di riottenere nuove energie, benessere e bellezza. 

Nessun commento:

Posta un commento