Traduttore

sabato 26 aprile 2014

Naturopatia proprietà e principi

Nella Naturopatia si afferma che è sperabile anticipare la malattia conservando o riattivando il probabile "equilibrio energetico" del paziente, infatti la malattia è considerata un esito negativo di uno "squilibrio energetico"e, con le tecniche adeguate diffuse dalla Naturopatia, il sintomo sparirebbe. I naturopati (medici sostenitori), credono che la Naturopatia sia diversa dalla "medicina allopatica - identifica la malattia nei sintomi della malattia stessa" perchè:

  • valuta la malattia, come un possibile esito di un "squilibrio energetico" (origine proprio della medicina tradizionale cinese).
  • ha un avvicinamento così chiamato "olistico" nei confronti del malato, per conto di specifiche tecniche di massaggio o cromopuntura - tecnica indolore dove viene trasmessa luce colorata su punti o zone da trattare.
I due naturopati (medici) fondatori della Naturopatia sono stati: Friedrich Hoffmann il quale dichiarava che la conoscenza è limitata visto che è fondata sui sensi e la malattia è il tentativo dell'anima per ripristinare l'ordine della vita nel modo più dinamico e sicuro. Georg Ernst Stahl afferma che l'anima è come il principio massimo della vita.
Nella Naturopatia ci sono tre principi fondamentali, il Vitalismo, il Causalismo e la Teoria degli Umori. Scopriamo il loro significato e come vengono utilizzati per migliorare la salute del malato.

  • Vitalismo - è un senso che osserva nella persona una sua energia vitale che gli permette di vivere e contemporaneamente di riequilibrarsi, di scoprire in se la forza di autoguarigione, infatti più c'è l'energia vitale, più i sintomi sono gravi e le reazioni sono di tipo centrifugo cioè rivolte verso l'esterno; ad esempio, l'eczema è più frequente nel bambino che nell'adulto. Al contrario in caso di poca energia vitale, la malattia sarà di tipo centripeta (che tende verso il centro) fino a diventare cronica. Questo significa che ad esempio una persona con il viso scavato trattiene l'energia vitale all'interno del proprio corpo logorandosi nel tempo.
  • Causalismo - quando nasce un sintomo di malattia come ad esempio l'artrosi (malattia delle articolazioni), l'organismo tramite gli acidi che hanno tolto oligoelementi (sostanze minerali presenti nell'organismo), formano dei cristalli che si ammassano nelle articolazioni, nella medicina moderna, questa terminologia viene definita "eccesso di acidosi." La Naturopatia agisce sull'acidosi stessa tramite una corretta alimentazione, uno stile di vita regolare e per finire con l'integrazione di minerali alcalinizzanti (calcio, potassio, sodio, magnesio), infatti agendo sulla causa che costituisce la patologia, il paziente guarirà dalla sua malattia in questo caso l'artrosi.
  • Teoria degli Umori - l'umore di una persona è la macchina attraverso cui si sparge l'energia. In Naturopatia, l'Umorismo è inteso come saper riconoscere il livello degli umori riprodotti dal sangue, dalla linfa, dai liquidi extra e intra-cellulari nell'organismo ed infine dall'origine della malattia.

Nessun commento:

Posta un commento