Traduttore

lunedì 5 maggio 2014

La Moxibustione

E' una tecnica che si basa sul riscaldamento di zone cutanee, ha lo scopo di procurare sollievo da un sintomo di una particolare patologia ed è legata alla "medicina cinese." La caratteristica principale di questa terapia è l'utilizzo della forza del calore attraverso l'esecuzione di bruciare un'erba (artemisia - assenzio selvatico) famosa anche con il nome di "erba scacciadiavoli." In tempi passati, la moxibustione o spontaneamente "moxa,"era una terapia che si ignorava in Occidente per il semplice fatto che gli occidentali praticavano da parecchi anni l'agopuntura. La moxa, utilizza il concetto secondo cui il corpo, ha punti e canali con i quali circola un'energia psico - fisica. Infatti la filosofia cinese, si esprime facendo il confronto del nostro corpo, ad un canestro di bambù, per cui le diramazioni dalla quale è formato, costituiscono le vie energetiche che servono a fondare un'unione tra il corpo esterno e gli organi interni. In base a queste vie energetiche si da la possibilità al calore, che è nella parte superficiale ed esterna del corpo, di arrivare agli organi interni, per questo la moxa, è valutata come una delle "Terapie del calore." Le sue vie energetiche, di cui è formato il corpo, aderiscono collegandosi con la forza vitale e con il ruolo di ogni singolo organo. Si svolge da sola o associata alla terapia del massaggio o dell'agopuntura. La parola "moxa," è un termine inglese, si fonda sull'unione degli ideogrammi giapponesi (simboli) che anagrammandoli significano: "moe - bruciare, kusa - erba."

Nessun commento:

Posta un commento