Traduttore

lunedì 16 giugno 2014

Reishi e le sue attività farmacologiche

La facoltà del Reishi ( Ganoderma-fungo medicinale), nella stabilità dell'organismo, si specifica grazie alle sue maggiori attività farmacologiche che sono:

  • Ampliamento della robustezza determinata dell'organismo - ha caratteristiche uguali al ginseng, l'adenosina (molecola - parte piccola formata da atomi di una sostanza, con proprietà chimiche della stessa sostanza) inclusa nel Ganoderma - Reishi, aiuta a sedare la tensione nervosa rilassando la muscolatura scheletrica. Ha un esito calmante sul sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale) e fa un lavoro di competenza sull'attività interessante della caffeina, diminuisce la stanchezza, il calo fisico, lo stress, l'ansia e l'insonnia.
  • Anti-infiammatorio - è cautelativo per le malattie neurodegenerative e cardiovascolari, la parte referente di questa proprietà è stata separata e riconosciuta come un equivalente dell'idrocortisone (principio attivo) che non ha effetti collaterali specifici degli antifiammatori steroidei (farmaci cortisonici) e di quelli non steroidei (farmaci che non contengono cortisone).
  • Anti-ipertensivo - la pressione arteriosa si abbassa con il funzionamento ACE - INIBITORI (farmaci che curano l'ipertensione) anche la circolazione delle coronarie e celebrale si ottimizza e il cuore si stanca meno.
  • Miglioramento dell'ossigenazione del sangue - il Reishi ha un'alta affluenza di "germanio - metallo" ingrediente che ristabilisce l'ossigenazione del sangue.
  • Ipoglicemico, colesterolo - l'essenza di Ganoderma - Reishi, si è rilevata efficace nel diminuire il glucosio nel sangue, anche dopo due mesi di cura. Il lavoro ipoglicemico è causato da un alto stato di insulina nel plasma (componente del sangue) e da un aumento di metabolismo del glucosio (zucchero), per quanto riguarda il parametro dei tessuti periferici (tessuti nervosi) e per il fegato. Dopo la cura, il colesterolo diminuisce e ritorna nei valori normali.

Nessun commento:

Posta un commento