Traduttore

" Il vedere con gli occhi,
il pensare con la mente,
il parlare con la bocca fanno
parte di noi, con o senza la ragione."

lunedì 4 agosto 2014

Tipi di Germogli - Parte 2

Ecco il secondo elenco dei germogli più usati che si trovano in commercio:

  • Germogli di cipolla. Aroma forte e gusto marcato, perfetti nelle insalate, sono abbastanza digeribili e hanno un alto contenuto di vitamina A, C, D. 
  • Germogli di Mungo - soia verde. Hanno un gusto delicato e sono pieni di vitamine A, B, C, E, i sali minerali come il ferro, il potassio, lo fosforo, il calcio, lo zinco e le fibre. Sono in grado di misurare il livello del colesterolo e dell'insulina, in cucina spesso si utilizzano rosolati in padella per accompagnare varie ricette vegetariane. 
  • Germogli di fieno greco - pianta officinale. Hanno un gusto marcato che cambia in base all'esposizione della luce diretta. Svolgono un lavoro disinfettante e depurativo del sangue, dei reni e del fegato. Trattengono le vitamine A, B, D, E, i sali minerali come il potassio, lo fosforo, il ferro, il calcio, il magnesio e lo zinco.
  • Germogli di lenticchia. Hanno un gusto leggero quasi dolce, e come le lenticchie, contengono un'alta percentuale di ferro che può provocare gonfiore addominale. In cucina, si consiglia di utilizzarli crudi per non inalterare le sue proprietà ma si possono cucinare rosolati per pochi minuti in padella oppure sbollentati nella cottura a vapore.
  • Germogli di piselli. Perfetti nelle minestre e insalate, il loro sapore è leggero, per questo ci ricordano gli asparagi bianchi. Sono pieni di fitoestrogeni (sostanze naturali presenti nelle piante che regolano, in modo naturale, la produzione ormonale corporea). 

Nessun commento:

Posta un commento