Traduttore

mercoledì 5 novembre 2014

Verga d'Oro e la sua storia

Il termine di specie "Solidago" si pensa che deriva dal latino - solidus (forte e solido) e àgere - agire, fare, nel concetto di rendere forte, forse in relazione ai suoi pregi nella medicina alternativa. Il suo nome di varietà "Virga Aurea - Verga d'Oro" riprende la figura e lo smagliante colore giallo-oro delle infiorescenze (raggruppamento di rami che sostengono i fiori) e le radici, prodotte da un fusto allungato, carnoso, orizzontale, untuoso e diritto che produce molte foglie estese. La pianta della Verga d'Oro si completa con sfarzosi raggruppamenti di rami creati da parecchi capolini peduncolati (piccoli fiori) di colore giallo-oro che con l'impollinazione (trasporto di polline del fiore dalla parte maschile a quella femminile) entomofila (mediante insetti) aiutano a realizzare piccoli frutti che vengono chiamati "acheni".
  

Nessun commento:

Posta un commento