Traduttore

mercoledì 7 gennaio 2015

Dieta anti - istamina

Davanti ad una "falsa allergia" causata dall'eccesso d'istamina o addirittura alla tiramina, la risposta è quella di iniziare una dieta senza gli alimenti che la contengono, quindi fondamentalmente vegetariana che consiste in piatti semplici con prodotti di stagione e conditi con olio extravergine d'oliva. Il pericolo si corre se c'è un alto consumo di alimenti che sono pieni d'istamina (composto azotato, è la causa di molte manifestazioni allergiche) come il pesce azzurro fresco o in scatola, i formaggi stagionati (sono pieni di tiramina), i salami, lo speck, le melanzane, gli spinaci, la salsa di soia e la birra. Si parla anche della Sindrome di Sgombroide (intossicazione da istamina) quando la percentuale d'istamina inclusa nel pesce azzurro, è molto alta da provocare un vero e proprio avvelenamento. Bisogna anche schivare gli alimenti che hanno le sostanze che tolgono l'istamina e che si trovano nelle nostre cellule: i primi sono gli agrumi, poi c'è la papaya, le fragole, l'ananas e il mango. Ed infine, ci sono le sostanze contenute negli alimenti, che rallentano la degenerazione dell'istamina da parte del Fegato, e sono: il tè nero, l'alcol e i farmaci antidepressivi.

Nessun commento:

Posta un commento