Traduttore

domenica 4 gennaio 2015

Sconfiggiamo le Intolleranze Alimentari

Mangiare i formaggi stagionati, gli insaccati, il pesce azzurro, bere certi tipi di vino, il lattosio e prendere alcuni farmaci, possono causare disturbi, difficili da inquadrare e curare. Affermava Paracelso (medico, alchimista, astrologo, svizzero) "E' la quantità che fa il veleno" descrivendo il problema delle Intolleranze Alimentari, in cui l'importanza dei sintomi di malattia dipendono dalla dose di cibo che si assume, a differenza delle allergie alimentari, dove è sufficiente una minima quantità di cibo per provocare reazioni allergiche anche pericolose (shock anafilattico). L'Intolleranza Alimentare più frequente è quella al "lattosio" infatti ci possono essere soggetti che non sopporta i 3 grammi di lattosio contenuti in una barretta di cioccolato al latte, oppure soggetti che nel corso dei pasti, ne sopporta addirittura 12 grammi, corrispondente a 1/4 di litro di latte. Non è detto che chi sta male con l'Intolleranza al lattosio, debba eliminare il latte nella sua alimentazione, ma regolare la quantità nell'uso.

Nessun commento:

Posta un commento