Traduttore

" Il vedere con gli occhi,
il pensare con la mente,
il parlare con la bocca fanno
parte di noi, con o senza la ragione."

venerdì 27 febbraio 2015

L' Amaranto

Ricco di lisina (aminoacido essenziale che facilita la formazione di anticorpi, ormoni ed enzimi), l'amaranto non è un vero e proprio cereale, ma una pianta molto ricca di proteine, di aminoacidi essenziali che collaborano ad aumentare la massa muscolare, con un'attività di stimolo che si diffonde positivamente su tutto il metabolismo.
L'amaranto è totalmente carente di glutine, quindi è un alimento adatto per chi soffre di "celiachia", ricco di fibre è facilmente digeribile. E' un alimento adatto per coloro che soffrono di problemi intestinali, ha inoltre proteine di alta qualità ed è un valido alleato per chi ha deciso di seguire un'alimentazione senza la carne e i prodotti animali. Ha un elevato contenuto di ferro, di fosforo, di calcio, di magnesio, inoltre nell'amaranto sono presenti le vitamine del gruppo B e C, acido aspartico, arginina, serina, alanina, acido glutammico che fanno parte del gruppo degli aminoacidi polari. Scambiato per un cereale, l'amaranto rappresenta un'alternativa allo stesso, infatti è perfetto per arricchire le minestre o per preparare il cous cous. Si acquista nei negozi di alimenti biologici, ma è possibile trovarlo anche nei reparti di alimentazione naturale dei supermercati. Nella storia antica, l'amaranto era ritenuto un alimento sacro per molte popolazioni. Ad esempio: per gli antichi romani pensavano che l'amaranto allontanasse l'invidia e la sfortuna. Per i greci, consideravano l'amaranto la pianta dell'amicizia e di tutti i tipi di sentimenti eterni. Nel diciassettesimo e diciannovesimo secolo, l'amaranto veniva usato come ornamento dei vestiti perchè pensavano che avesse il potere di donare benessere fisico. 

Nessun commento:

Posta un commento