Traduttore

venerdì 21 agosto 2015

Omega 5

L'Omega 5 è l'acido Punicinico, famoso anche come acido Tricosanico, un grasso polinsaturo non conosciuto fino a qualche tempo fa. Zakir Ramazanof, il primo biochimico russo, lo ha studiato e messo in luce le eccezionali proprietà benefiche di questo acido. Svolge un'azione antinfiammatoria e antidolorifica confrontabile a quella dell'aspirina, quindi è adatto per combattere i disturbi di cefalee e reumatismi. Se in Italia, gli Omega 5 sono poco utilizzati, nei centri di chirurgia vascolare degli Stati Uniti, rappresentano la miglior cura prescritta per diverse situazioni cliniche di prevenzione, come ad esempio: il cancro alla mammella e la endometriosi (cellule della mucosa uterina che s'impiantano al di fuori dell'utero). L'acido grasso Omega 5 si trova nel melograno. Un frutto, presente nelle nostre tavole solo in determinati periodi quindi, oltre a mangiare il frutto fresco si può ricorrere sull'olio di melograno, disponibile nei negozi di alimentazione biologica e naturale e nelle erboristerie. Si consiglia di comprare l'olio di melograno che sia biologico, pressato a freddo e che la presenza dell'acido Punicinico non sia inferiore al 65%. Oltre all'olio, c'è anche l'integratore in perle, deve essere sempre un prodotto di natura biologica, certificato e spremuto a freddo. La somministrazione dell'olio è di un cucchiaino al giorno da utilizzare solo come condimento e mescolarlo con altri oli vegetali. Invece, per quanto riguarda la somministrazione dell'integratore, diciamo di consumare una perla al giorno, da prendere ogni mattina, dopo la colazione, per circa tre mesi. Una giusta integrazione di acidi grassi Omega 5 si raccomanda a tutti coloro che soffrono di disturbi cardiovascolari e in tutte le manifestazioni dolorose, tipiche delle malattie infiammatorie. 

Nessun commento:

Posta un commento