Traduttore

sabato 26 settembre 2015

Burger Vegetariani

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 zucchine
  • cipolla (quanto basta)
  • 2 patate bollite
  • pangrattato (quanto basta)
  • basilico o menta
  • sale e pepe (quanto basta)
Preparazione:
Saltate in padella le zucchine in un leggero soffritto di cipolla. Fatele cuocere tanto da togliere la croccantezza e da ammorbidirle. Passate al robot da cucina le zucchine e il basilico fresco, unite alle patate sbucciate e schiacciate in maniera grossolana con l'aiuto di una forchetta, condite con il sale e il pepe, formando un impasto omogeneo. Se il composto risulta troppo acquoso, aggiungete un pizzico di farina o pangrattato. Preparate le polpette e impanatele, poi friggetele in padella con olio di semi o in forno a 200 gradi fino a quando non risultano dorate. 

sabato 19 settembre 2015

Pesto alla Genovese

Non c'è vero pesto senza un vero mortaio.
Ingredienti:

  • 4 mazzi di foglie di basilico
  • 30 grammi di pinoli
  • 60 grammi di parmigiano
  • 40 grammi di pecorino sardo
  • 2 spicchi di aglio 
  • 10 grammi di sale grosso
  • 80 ml di olio extra vergine di oliva
Preparazione:
Il mortaio di marmo e il pestello di legno sono gli utensili tradizionali utilizzati per fare un ottimo pesto. In acqua fredda lavare le foglie di basilico e metterle ad asciugare su di un canovaccio senza stropicciarle. Nel mortaio pesta uno spicchio di aglio insieme ai pinoli. Aggiungere alcuni granuli di sale e le foglie di basilico. Pesta il tutto fino a quando il basilico rilascia il liquido verde brillante, aggiungere i formaggi ed infine versare l'olio extra vergine. Il pesto è pronto!                                                                                                                                                                                                                             

Dieta Flexitariana e i suoi principi fondamentali

Questa dieta parte da cinque principi fondamentali:

  • Scelta di nuove carni: quello della carne è stato definito il quinto sapore dopo quelli conosciuti (dolce, acido, amaro e salato). Il Glutammato (sale dell'acido Glutammico) aromatizza la carne, il pesce, i funghi e i pomodori, si può utilizzare come condimento per le verdure e i legumi meno saporiti.
  • Frutta e ortaggi: la frutta è ricca di vitamine, antiossidanti, fruttosio e minerali, aiuta a provare un senso di sazietà. Gli ortaggi contengono gli antiossidanti, i minerali e molte fibre.
  • Cereali integrali: il grano intero ha la crusca, le germe ed endosperma, elementi naturali che contribuiscono a prevenire cardiopatie, diabete e obesità.
  • Latte e latticini: oltre al contributo di calcio e vitamina D, utili per lo sviluppo delle ossa, il latte e i latticini danno all'organismo notevole contributo di proteine, vitamina A, vitamina B12, vitamina B2 e fosforo.
  • Aromatizzanti e dolcificanti: il nettare o sciroppo di agave e di acero, riso ed orzo possono essere usati come dolcificanti e rappresentano un'alternativa più benefica rispetto agli zuccheri raffinati.

Dieta Flexitariana

Non è una dieta onnivora (mangiare qualsiasi cibo da varie provenienze: vegetale o animale) ma neanche è una dieta vegana, la Flexitariana è una dieta "flessibile" adatta a tutti. Ormai si sa che le carni rosse e troppo grasse fanno male, gli insaccati ed i formaggi non siano per niente salutari e diventare vegetariani non tutti sono favorevoli; quindi la soluzione migliore è di scegliere una dieta flessibile che permette di non rinunciare ai piaceri della tavola. La dieta flexitariana è un regime alimentare salutare con la maggioranza di cibi vegetali che la rendono una dieta benefica per la salute, rispettando la linea, è un ottimo sistema per prevenire le malattie cronico - degenerative. Questa dieta è stata lanciata dalla nutrizionista americana Dawn Jackson Blatner e ha un programma alimentare che privilegia i vegetali biologici senza escludere del tutto le proteine animali. I principi base della dieta sono vegetariani, ma alcuni giorni della settimana vengono inclusi alimenti di origine non vegetale come la carne, le uova, il pesce, il latte e latticini biologici. Sono esclusi il pane, i dolci, la pizza e gli alcolici. Il bilancio calorico al giorno è di 1.500 calorie (300 a colazione, 400 a pranzo, 150 per ogni spuntino e 500 a cena).

sabato 12 settembre 2015

Natural scrub

Letteralmente il termine "scrub" significa "pulire strofinando" in gergo cosmetico è un prodotto che pulisce la pelle per mezzo di un leggero strofinamento. Lo scrub è un trattamento di bellezza esfoliante che consente di togliere dalla pelle del corpo e del viso, le cellule morte, il grasso (sebo) in eccesso e le varie impurità che si depositano a causa dell'inquinamento e dei prodotti cosmetici che si usano giornalmente. Eliminando lo strato superficiale della pelle, facilita il rinnovamento e l'ossigenazione cellulare e la nostra pelle appare rigenerata e luminosa. A differenza del peeling che utilizza sostanze chimiche, lo scrub usufruisce dell'azione meccanica di particelle granulari, che hanno una lieve azione abrasiva sulla pelle, per togliere le impurità e levigare il tessuto cutaneo. Lo scrub naturale è composto da una componente esfoliante granulosa e da una componente acquosa o addirittura oleosa.  

House for trees - Case con i tetti verdi

L'idea nasce dal Vietnam, dove sono state progettate case ecologiche che ripropongono le difese della natura. Il Vietnam, a causa del grande sviluppo di urbanizzazione che ha riempito di edifici i suoi maggiori centri urbani; facendo scomparire le originarie foreste tropicali, che in passato ricoprivano il paese, con effetti dannosi soprattutto in caso di alluvioni. Ad esempio, nel centro di Ho Chi Minh, solo lo 0,25% del terreno è destinato al verde. Le house for trees si trovano in una zona periferica della città di Ho Chi Minh, senza sbocco sul mare, accessibile solo percorrendo una stradina pedonale. Questo progetto ha il compito di riportare il verde all'interno della città e all'interno delle stesse case, con lo scopo di proteggerle dalle alluvioni. Oltre a una diminuzione dell'inquinamento, le case - fioriera, se moltiplicate, possono agire come bacini di raccolta e conservazione di acqua piovana, grazie allo strato di terreno che accolgono nei loro tetti.

venerdì 11 settembre 2015

Scrub viso con yogurt, cetriolo e farina gialla

Frullate un cetriolo maturo e miscelate ad un vasetto di yogurt bianco e a due cucchiai di farina gialla (ha un ottima azione abrasiva). L'alto contenuto di acqua, di sali minerali e di vitamina C rendono il cetriolo un magnifico alleato per la pelle del viso. Questo tipo di scrub unisce l'azione rinfrescante, rigenerante e lenitiva del cetriolo all'azione nutriente dello yogurt, per raggiungere un'epidermide elastica e luminosa.

sabato 5 settembre 2015

Melissa

La melissa è una pianta che può essere coltivata con molta facilità anche in vaso, l'importante è che sia da sola, senza altre piante aromatiche, perchè la sua crescita tende ad essere assai ampia e a soffocare il resto di una seconda pianta. Il vaso va tenuto in un posto luminoso e bisogna annaffiarla spesso. La melissa ha un sapore molto particolare, pungente, con un profumo di limone ricorda l'aroma della menta. Agisce positivamente sui disturbi causati dall'intestino, è un antispasmodico (sostanza che serve a diminuire l’eccitabilità del sistema nervoso e le contrazioni spasmodiche dei muscoli) e aiuta a calmare i dolori localizzati nelle varie parti del corpo. La melissa è ottima per calmare gli stati di ansia, rilassa i nervi e facilita un buon riposo notturno. Le foglie di melissa possono essere conservate in due modi. Il primo è l’essiccazione: si prendono le parti delle foglie tagliate dagli steli, si legano con uno spago e si appendono  con le foglie rivolte verso il basso in un posto ombreggiato e non umido, fino a quando non saranno del tutto secche. In un secondo tempo, si conservano poi in un barattolo di vetro. Il secondo è il congelamento delle foglie, sia da sole o nelle formine per il ghiaccio insieme a un po’d’acqua.  

Albicocca

La pianta di albicocca è antica più di 5000 anni. Nata in Cina, si è estesa con successo nel resto dell'Asia per arrivare poi nel Mediterraneo, dove venne apprezzata dai Romani e Greci. Le albicocche sono formate soprattutto da acqua (85%), eccezionali quindi per l'idratazione estiva, hanno ottime quantità di Potassio, di Ferro e di Rame, risultando adatte per combattere anemia e affaticamento fisico. Inoltre, le albicocche contengono le fibre e il sorbitolo che agiscono come dei leggeri lassativi e come eccellenti rimedi per depurare l'organismo. Il colore delle albicocche, diffonde un altro importante nutriente: il carotenoide, l'anticipatore della vitamina A, essenziale per la protezione dei nostri organi dai danni del tempo.