Traduttore

martedì 29 dicembre 2015

La Cannella

La cannella, grazie alle sue proprietà carminative (erba medicinale), può essere adatta per stimolare l'appetito, facilita la digestione, diminuisce il senso di pienezza e l'eccesso dei gas intestinali. Ha anche proprietà curative riscaldanti che rappresentano una ricca risorsa contro le malattie tipiche dell'inverno. Un recente studio inglese, ha riconosciuto alla cannella, grazie alle sue proprietà antiossidanti, la facoltà di contribuire a diminuire i danni provocati dallo stress ossidativo (rottura dell'equilibrio fisiologico in un organismo vivente), migliorando, se aggiunta costantemente nella dieta quotidiana (il dosaggio è: 1 cucchiaino da tè), i valori della glicemia a digiuno. Grazie alla cannella si avrebbe la possibilità di intervenire su due principali patologie di rischio: il diabete e le malattie cardiovascolari. Nell'antichità, la cannella era considerata una spezia preziosa al pari dell'incenso e della mirra. Nel corso dei secoli, ella rappresenta un elemento fondamentale per la farmacopea indiana che ne fa un largo uso per curare l'influenza, il raffreddore, i disturbi intestinali. Usata come unguento, aiuta a combattere le nevralgie e il mal di testa. Quando parliamo di cannella, facciamo riferimento alla parte più esterna della corteccia presa dal fusto e dai rami di un piccolo albero nativo del Ceylon (Sri Lanka). Per ricavare le tipiche stecche, dopo la raccolta la corteccia viene prima messa ad una piccola fermentazione e poi ad essiccare. Si usa soprattutto in associazione, con altre erbe, per correggere il gusto di infusi e tisane. 

venerdì 25 dicembre 2015

Le componenti della dieta dei cinque elementi - Parte 2

La dieta dei cinque elementi è basata, da un punto di vista nutrizionale, su qualche componente fondamentale:

  • Clorofilla - classificata il verde delle verdure, essa è ricca di magnesio, essenziale nella prevenzione della osteoporosi e molto adatta per contrastare lo stress. Con il consumo giornaliero di foglie verdi, sosteniamo il necessario sviluppo di depurazione dell'organismo. E' possibile assumere la clorofilla, essenziale al nostro organismo, attraverso il consumo di erbe e verdure fresche.
  • Sostanze Amare - oltre alle sostanze verdi è necessario assumere anche le sostanze amare. L'alimentazione moderna è ricca di dolce, di salato e di prodotti speziati. Ma anche gli alimenti amari sono importanti: ad esempio i cavoli aiutano la digestione, stimolando la produzione di saliva e di succhi gastrici e sono utili alle funzioni del pancreas e a quelle del fegato perchè aiutano la produzione della bile. Alimenti amari sono lo zenzero e la curcuma che agiscono sul sistema immunitario e lo rendono più forte, nel contrastare le infezioni. 

martedì 15 dicembre 2015

Le componenti della dieta dei cinque elementi - Parte 1

La dieta dei cinque elementi è basata, da un punto di vista nutrizionale, su qualche componente fondamentale:

  • Acidi grassi insaturi - sono tra gli elementi più importanti di un'alimentazione sana. Queste sostanze nutritive sono decisive per la costruzione delle membrane cellulari e assicurano una buona funzionalità del metabolismo. Un'insufficienza di acidi grassi insaturi può provocare alcune disfunzioni come: problemi della pelle, diminuzione delle difese immunitarie, disturbi della crescita, caduta dei capelli ed infine la carenza di piastrine nel sangue. Si consiglia di consumare, ogni giorno, circa 10 grammi di acidi grassi insaturi (Omega3 e Omega6).
  • Fermenti Lattici - nella dieta dei cinque elementi si consiglia di mangiare molta salsa di Ume (salsa in agrodolce famosa in Oriente). Il suo elemento primario è l'albicocca Ume, un frutto che ha la forma di una prugna, con una leggera peluria sulla buccia (ricorda un'albicocca) mentre il nocciolo bucherellato è somigliante a quello delle pesche. In Cina, la salsa di Ume è considerata un alimento ad alto contenuto energetico oltre che ad essere una cura terapeutica molto efficace perchè ha una abbondante quantità di minerali e di acidi organici (fermenti lattici). Questa salsa agisce positivamente, sull'apparato intestinale regolarizzando la funzionalità quotidiana. Inoltre ha la proprietà di disinfettare, depurare e rigenerare il sangue, proteggendo l'organismo dalle sostanze nocive e di scarto. La salsa di Ume è efficiente per mantenere in equilibrio i livelli ormonali, nella prevenzione dell'arteriosclerosi ed è adatta per contrastare le malattie da raffreddamento. 

martedì 8 dicembre 2015

La dieta dei 5 elementi e la compatibilità con ogni cucina

L'alimentazione dei 5 elementi si riconosce per la sua semplicità d'uso e la sua conciliabilità con ogni altra cucina e ogni altro tipo di clima e di cultura. Non richiede l'uso di ingredienti esotici ne la conoscenza di particolari capacità culinarie. Non esige di calcoli di calorie e dei valori nutritivi. La filosofia che sta alla base di questa visione abbina le caratteristiche materiali ed energiche di ogni alimento con un particolare elemento. In questo caso il Legno corrisponde allo sviluppo e all'attività, il Fuoco corrisponde alla vita, alla dinamicità, all'ispirazione dello spirito, la Terra corrisponde all'equilibrio e alla maturazione e il Metallo corrisponde al ritorno e l'Acqua corrisponde alla fedeltà.

  • Fuoco - Amaro: cereali (segale, grano saraceno), frutta (sambuco, pompelmo, mele cotogne), verdura (cavoletti di Bruxelles, barbabietole rosse, indivia, lattuga, cicoria, carciofi, rucola), carne (carne di pecora, carne di capra, carne alla griglia), bevande (liquore amaro, vino brulè e rosso, caffè amaro e orzo, te nero e te verde, birra), spezie (basilico, origano, rosmarino, timo, salvia secca, ginepro, fieno greco, curcuma, artemisia, papavero), latticini (latte e formaggi di capra)
  • Terra - Dolce: cereali (riso dolce, miglio), frutta (mele dolci, pesche, albicocche, uva passa, prugne, banane, amarene, pere, mandorle, noci, semi di girasole), verdura (broccoli, zucchine, melanzane, fagiolini, castagne, patate dolci, cipolle fritte, zucca, piselli, cavolo, patate gialle, carote, cetrioli, peperoni, sedano), carne (vitello, manzo), bevande (te di finocchio, liquori, idromele-bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione del miele, succhi di verdura, latte di soia), spezie (cannella, zucchero, miele, olio di oliva, vaniglia, olio di zucca, di semi, di colza e di soia), latticini (latte vaccino, uova, burro)
  • Legno - Acido: cereali (frumento, farro, couscous), frutta (more, lamponi, uva spina, mirtilli, mele aspre, bacche, mandarini, arance, ribes nero, fragole, ananas, limone, kiwi, rabarbaro), verdura (prezzemolo, germogli di legumi, crauti, germogli di fagioli, pomodori), carne (pollo, anatra), bevande (succo di amarena, te con biancospino, te con ibiscus, melissa, kvas-bevanda della Russa ottenuta dalla fermentazione della farina d'avena in acqua calda, birra di frumento, champagne, vino bianco e spumante), spezie (aceto), latticini (kefir, latte acido, ricotta, panna acida, ricotta, yogurt)
  • Acqua - Salato: verdura (fagioli, piselli, lenticchie, soia nera e gialla, ceci, fagioli mung-soia verde, olive), carne (pesce, salami, prosciutto crudo, carne stagionata, affumicata, carne salata e carne secca, maiale), bevande (acqua minerale), spezie (salsa di soia, sale)
  • Metallo - Piccante: cereali (avena, riso integrale, orzo), verdura (cipolla e cipolline crude, rafano, porri, rapa nera, rapa bianca, crescione-ortaggio, ravanelli), carne (cacciagione, oca, tacchino, coniglio) bevande (superalcolici, vino di riso, te alla menta) spezie (pepe di cayenna, curry, peperoncino, aglio, zenzero, pepe, anice, basilico, dragoncello, noce moscata, senape, chiodi di garofano, cardamomo, cumino, coriandolo, finocchio, foglie di alloro, sedano di montagna, maggiorana, origano, rosmarino, erba cipollina, timo), latticini (gorgonzola, parmigiano) 

giovedì 3 dicembre 2015

La dieta dei cinque elementi

Rivisitata dal dr. Jorg Krebber nutrizionista bavarese, la dieta dei cinque elementi s'ispira agli antichi principi cinesi dell'Universo. E' ricca di spezie e sapori gustosi. I cinque elementi si suddividono in: Legno, Fuoco, Terra, Metallo e Acqua. L'obiettivo della dieta è quello di ottenere una cucina disintossicante e rivitalizzante che ci mantiene giovani. Egli sostiene che "Non sempre possiamo evitare di nutrirci occasionalmente di qualcosa di sbagliato", così teorizza Jorg Krebber che da più di 30 anni illustra ai suoi pazienti come, con l'alimentazione, possono rafforzare la salute. La cucina dei cinque elementi distingue i cibi secondo il loro sapore, colore e forma, e anche secondo l'effetto sui singoli organi dell'organismo, associandoli ai cinque principi che sono: Legno, Fuoco, Terra, Metallo e Acqua. Questa dieta non tiene conto delle calorie, delle vitamine e del contenuto dei nutrienti, ma si basa sulla teoria cinese che illustra l'importanza di tutti gli organi corrispondono a ciascuno dei 5 elementi. Cucinando in questo modo, oltre al piacere di gustare eccellenti sapori, si ottiene un apporto ottimale di energia per tutti gli organi del nostro corpo. Oltre ad essere salutare, la cucina dei cinque elementi è anche disintossicante, vitale e gradevole al nostro palato. Ci si sente più in forma, più equilibrati e innanzitutto si è meno soggetti alle malattie. 

martedì 1 dicembre 2015

Fragola, per curare la gastrite

Anche fuori stagione, le fragole sono un rimedio naturale per contrastare i sintomi della gastrite, grazie alle loro proprietà antiossidanti e all'alto contenuto di composti fenolici. Basta mettere 1 cucchiaio di foglie di fragole essiccate in una tazza di acqua calda, lasciate in infusione e poi filtrate. Bevete due o tre volte al giorno fino a quando i sintomi della gastrite non spariranno. Invece, per prevenire la gastrite, mangiate un paio di fragole al giorno.