Traduttore

martedì 11 agosto 2015

La foodphotography nella fotografia

La foodphotography è una tecnica che da vita a foto con lo scopo di "stimolare le papille gustative", bisogna utilizzare la luce naturale dell'ambiente nella quale ci si trova. Come allenamento, si potrebbe cominciare a fotografare una pietanza cucinata in casa, più colorata possibile e accostarlo a una fonte di luce naturale come una finestra. Per concludere, si può anche mettere a fuoco solo una parte del piatto per dare risalto, ad esempio, all'ingrediente principale. 

Lo still life nella fotografia

Lo still life è un genere fotografico chiamato letteralmente "natura morta". Si tratta della rappresentazione, attraverso la fotografia, di oggetti statici (inanimati). Per ottenere fotografie di qualità bisogna prendersi tutto il tempo necessario per la composizione dei vari oggetti e per la regolarizzazione della fotocamera. La tecnica di realizzazione e gli strumenti della fotocamera sono uguali a quelli utilizzati nella foodphography. Quello che caratterizza queste due tecniche sono le diverse composizioni.  

La paesaggistica nella fotografia

Il fotografo, quando ha il desiderio di rappresentare un paesaggio, nella macchina fotografica usa giuste lenti. Per avere un effetto stupefacente nella foto, il segreto sta nello spostarsi, muoversi, assumere posizioni che permettono di inquadrare del tutto il soggetto da fotografare. La fotografia non è un arte statica, ma un arte in movimento, quindi bisogna cogliere l'attimo, per fare un eccellente scatto. 

Il reportage nella fotografia

Il reportage è quel settore della fotografia che più degli altri, racconta la vita quotidiana, attraverso lo sguardo e i gesti delle persone. Oltre a ricordare di essere in continuo movimento, il primo segreto per scolpire la vita su pellicola è quello di entrare, per mezzo della capacità di comprendere lo stato d'animo, con i soggetti che sono "le persone" per metterle a proprio agio al momento dello scatto. Solo in questo modo, ogni scatto fotografico acquisterà la naturalezza della vita.

Maschera viso fai da te al melone

Ingredienti:

  • 2 fette di melone giallo senza buccia e semi
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • 2 cucchiai di yogurt bianco
Preparazione:
Dopo aver lavato e tagliato a cubetti il melone, aggiungete il miele e lo yogurt. Frullate tutto il composto formato e spalmatelo sulla pelle del viso pulita, evitando il contorno degli occhi. Lasciate in posa per 15 minuti e sciacquate con cura.
Ripetete l'applicazione una volta alla settimana, la pelle apparirà più morbida, più vellutata e ben idratata.