Traduttore

giovedì 19 maggio 2016

Depurazione Detox con le ciliegie

Mangiare 20 ciliegie al giorno fuori pasto, l'organismo si depura e si ottiene un'azione riequilibrante puntata sull'intestino. Questo è un frutto che va gustato crudo, come spuntino, a stomaco vuoto, per usufruire al meglio delle sue proprietà drenanti e depurative (effetto detox) sulla flora intestinale. Mai mangiare le ciliegie a fine pasto perchè possono creare gonfiori addominali e problemi digestivi. La ciliegia ha effetto depurativo anche sul sangue e sul fegato perchè diminuisce i livelli di colesterolo e dei trigliceridi. Ecco 5 consigli depurativi e sgonfianti associati alle ciliegie:

  • Colazione detox con 4 bicchieri di acqua fresca - per drenare, depurare l'organismo, il fegato, i reni e il colon, sostituire tre volte alla settimana, la comune colazione, con 25 ciliegie crude e 4 bicchieri di acqua naturale fresca. In alternativa, si possono centrifugare le ciliegie prive di nocciolo e peduncoli per poi diluirle nell'acqua naturale fresca e bere il frullato la mattina a digiuno (purifica l'intestino). Per curare la stipsi consiglio di bere il decotto di ciliegia preparato con la polpa del frutto fatta bollire, per pochi minuti. Ne è sufficiente una tazza al mattino e una alla sera per circa 15 giorni.
  • Ciliegie nel minipasto serale - due volte alla settimana è possibile sostituire la cena con una ciotola di ciliegie (20-25), 2 fette di pane di farro e 60 grammi di ricotta magra aromatizzata con basilico e menta fresca. Questo minipasto, ci aiuterà a depurare l'organismo e a perdere peso.
  • Come snack per sgonfiare gambe e pancia - le ciliegie acidule (amarene e visciole) hanno un eccellente effetto drenante quindi, mangiare una o due tazze (20-25) di ciliegie al giorno, come spuntino, alla mattina e al pomeriggio, sparirà il senso di gonfiore alle gambe dovuto alla ritenzione idrica.
  • Ciliegie e miele d'acacia per regolarizzare la peristalsi - per la depurazione del colon è possibile mangiare una macedonia di ciliegie abbinata ad altri frutti rossi di stagione ricchi di antociani. Ecco la ricetta: si prendono 25 ciliegie senza nocciolo, si aggiungono 50 grammi di ribes rossi e 50 grammi di fragoline di bosco. In un pentolino, scaldare due cucchiaini di miele d'acacia con un bastoncino di cannella, del succo di limone e un cucchiaio di acqua calda. Intiepidire la salsa e versatela sulla frutta. Questa macedonia si può mangiare a colazione o negli spuntini.
  • Nella composta (marmellata) per contrastare la stipsi e le mucose irritate - come uso alternativo si può preparare una composta (marmellata) facendo cuocere 100 grammi di ciliegie, con un pochino d'acqua e un cucchiaio di zucchero integrale, per circa 10 minuti. Ricca di fibre, questa composta è possibile spalmarla su delle fette di pane nero integrale da mangiare nello spuntino della colazione. Le ciliegie cotte sono indicate per coloro che hanno lo stomaco delicato.                                                          

Nessun commento:

Posta un commento