Traduttore

giovedì 28 luglio 2016

Il cibo che aiuta

E' ormai risaputo, attraverso la corretta alimentazione, che la salute trova i suoi benefici in caso di malessere. Si parla di quelli alimenti che aiutano l'organismo a contrastare un particolare sintomo; in questo caso "la gastrite". Non è difficile avvertire i sintomi della gastrite. Ciò nonostante, molte persone pur soffrendo di gastrite, non percepiscono alcun sintomo. La gastrite si riconosce attraverso la mancanza di appetito, il vomito, la nausea, la sensazione di bruciore allo stomaco, la percezione di pienezza e di dolore alla parte superiore dell'addome. Le patate, i semi di carambola e il latte di cocco sono alimenti che aiutano ad alleviare il fastidio allo stomaco, provocato dalla gastrite. Iniziamo a parlare dei benefici delle patate. Esse, hanno un antiacido naturale che insieme alle sue proprietà curative, le rendono un eccellente alimento curativo in caso di gastrite. Dalle patate si estrarre il succo (mezzo bicchiere) da consumare 2 o 3 volte al giorno, 15 minuti prima dei pasti principali. Anche i semi di carambola sono un antiacido naturale che si usa per ottenere una rapida guarigione dai sintomi della gastrite. Ne bastano un cucchiaino in polvere, in un bicchiere di latticello (parte sierosa del latte che si separa nel corso della preparazione del burro) con l'aggiunta di un pizzico di sale. Da bere 2 volte al giorno. Fonte di vitamine e minerali, il latte di cocco, si può utilizzare per l'eliminazione delle tossine dall'organismo rafforzando il sistema digestivo e la salute in generale. Per questa ragione, il latte di cocco è uno dei più famosi rimedi casalinghi per curare i sintomi della gastrite. Bere 1 o 2 bicchieri di latte di cocco, al giorno per ridurre i sintomi. 

giovedì 21 luglio 2016

Il brodo Bieler

L'americano Henry Bieler era un medico che ha inventato il famoso "brodo", perchè pensava che i farmaci fossero nocivi infatti, cercava di evitarli. La sua teoria era quella di prescrivere ai suoi pazienti, come cura, gli antibiotici naturali. Fra questi c'era il suo "brodo" preparato con solo quattro ingredienti (zucchine, sedano, fagiolini, prezzemolo) di facile reperibilità. Bieler, già ai suoi tempi, parlava della necessità di disintossicare l'organismo (detox) con le verdure (in particolare le zucchine) e con le verdure a foglie verdi considerate alcaline, quindi questo brodo, oggi, è un ottimo piatto alcalizzante da inserire nel regime alimentare giornaliero. 
Ecco la ricetta:
ingredienti - 2 zucchine, 2 gambi di sedano, 1 tazza piccola di fagiolini, 1 manciata di prezzemolo fresco
preparazione - in una pentola cuocere a vapore i fagiolini per 5 minuti, poi aggiungere il sedano e le zucchine tagliate a pezzettini. Continuare la cottura a vapore per altri 5 - 7 minuti. Terminata la cottura, prendere il composto con l'acqua, rimasta nella pentola, mettendo tutto in un frullatore. Infine, miscellare il composto insieme al prezzemolo fresco e a piacere, aggiungere mezzo spicchio di aglio. 

venerdì 15 luglio 2016

Scleroterapia e Dermapen

Forse è il sistema più antico in ambito chirurgico, la scleroterapia con acqua e sale, è un trattamento che consiste nel chiudere i capillari e i vasi sanguigni dilatati sulle gambe, e renderli invisibili. L'idea è quella di irritare la parete dei vasi sanguigni per poi riportarli al loro progressivo riassorbimento. Il vantaggio del composto formato dall'acqua e sale è la mancanza di tossicità. Per di più, con questa tecnica è possibile agire sulla totalità dell'arto e non solo sulle singole parti. La durata del trattamento varia da mezz'ora ad un'ora, in base al numero di capillari. Si consiglia un ciclo che consiste dai tre ai sei trattamenti, da fare ogni 15 giorni. Effetti collaterali: la comparsa di qualche livido e un pò di irritazione nella parte trattata. 
Per quanto riguarda il dermapen, diciamo che si tratta di uno strumento studiato per i trattamenti al viso e al corpo, in grado di effettuare delle piccole punture che, attraverso una stimolazione meccanica, spingono la pelle a produrre collagene e quindi a ricompattare i tessuti, diminuendo i cedimenti della pelle e attenuando la visibilità delle smagliature. Durante il trattamento si applica una crema analgesica per evitare probabili disagi. I risultati si potranno vedere ad un mese dall'applicazione, quando il collagene nuovo, si è abbastanza formato nel derma cutaneo.
Ogni trattamento dura dai 20 ai 30 minuti. Si consiglia un ciclo che parte da un minimo di tre trattamenti ad un massimo di sei trattamenti mensili. Nel corso del trattamento si utilizza una crema antibiotica. Se, nella pelle trattata, si presenta un pochino di secchezza si può tranquillamente usare anche delle creme idratanti. 

giovedì 7 luglio 2016

Biostimolazione e Mesoterapia Omeopatica

La biostimolazione è un trattamento total body che mette in relazione i farmaci omeopatici alla biorivitalizzazione, procedimento che facilita la produzione di nuova elastina e collagene, proteine che danno pienezza, volume e giovinezza alla pelle per mezzo delle micro-iniezioni che non lasciano segni. La caratteristica particolare di questo metodo è l'uso di cure omotossicologiche (Omeopatia) per ogni tipo di necessità: ad esempio, in caso del rilassamento dei tessuti cutanei, per gli inestetismi della cellulite, per le adiposità localizzate, per i segni del tempo (rughe) e i cedimenti dell'ovale del viso. Ogni seduta di trattamento dura circa 15 minuti. Si consiglia un ciclo di 6-8 trattamenti settimanali. L'unico effetto collaterale che si può presentare ad ogni trattamento è l'uscita di piccoli lividi sulla pelle trattata che spariscono in un paio di giorni. La mesoterapia è progettata per migliorare l'aspetto della pelle a buccia d'arancia colpita dalla cellulite, agendo in maniera positiva sul drenaggio e la tonificazione, grazie a micro-iniezioni con liquidi omeopatici, da regolare e scegliere in base allo scopo che si desidera raggiungere per il benessere fisico. Ogni seduta di trattamento dura 15 minuti. Si consiglia un ciclo di 8-10 trattamenti settimanali o bisettimanali. Non ha effetti collaterali!