Traduttore

giovedì 11 agosto 2016

Piante del buonumore

Ci sono tante ragioni che possono venire a creare disturbo dell'umore. E' importante cercare di capire qual'è la causa del cattivo umore. Si potrebbe pensare al troppo lavoro, ad un problema di origine ormonale o allo stress. Per trovare il rimedio giusto è utile capire quale sia il fattore scatenante del cattivo umore. Per ottenere un riequilibrio profondo i rimedi naturali agiscono in maniera da riequilibrare l'organismo e non solo la psiche.
Ad esempio i frutti essiccati dell'agnocasto impediscono le fluttuazioni (instabilità) degli estrogeni e contrastano gli sbalzi d'umore durante il ciclo mestruale. La pianta dell'agnocasto agisce sull'ipofisi e quindi allevia i sintomi della sindrome premestruale. Le proprietà della pianta sono in grado di riequilibrare gli ormoni e quindi regolarizzare il sistema ovulatorio, combattendo i disturbi della premenopausa e del ciclo. In commercio la pianta si vende come estratto secco. Per ritrovare la calma e vincere la fame nervosa, la griffonia è una pianta dalle origini africane, ideale se si ha l'abitudine di mangiare dolci e carboidrati quando si è di cattivo umore. Utilizzata come integratore sotto forma di estratto secco, ha la funzione di calmare gli attacchi di fame compulsiva, scaturiti dagli stati ansiosi e depressivi. In commercio gli integratori di griffonia si trovano in capsule (contengono l'estratto secco dei semi), oppure in gocce di tintura madre.

Nessun commento:

Posta un commento