Traduttore

giovedì 26 maggio 2016

I cibi che soddisfano l'appetito con meno calorie

Fagioli, Piselli e Carrube hanno gli "amidi resistenti" che saziano, con un ridotto apporto energetico. Il sovrappeso, specie se i chili di troppo sono tanti, è una causa di rischio per parecchie patologie, tra cui il diabete e le cardiopatie. Anche le istituzioni europee reputano l'obesità "un problema di salute pubblica", da contrastare con ogni mezzo. A questo proposito, nasce il progetto SATIN finanziato dalla UE, che vede la partecipazione di 7 Paesi Europei, tra cui l'Italia. L'obiettivo del progetto è quello di mettere a punto strategie per combattere il sovrappeso, anche sviluppando cibi, capaci di diminuire l'appetito, prolungando la sazietà. L'attenzione principale è concentrata su una serie di amidi "resistenti", in grado di mandare un potente segnale di sazietà al cervello. Sono presenti in alcuni legumi (fagioli, piselli e carrube) che si potrebbero aggiungere ad altri cibi, come il pane e le zuppe, per aumentare il potere saziante. Intanto, si possono mangiare cibi che hanno ovviamente le caratteristiche ricercate dai studiosi, ossia la maggior parte degli ortaggi, che uniscono un alto potere saziante a basso contenuto calorico.