Traduttore

" Il vedere con gli occhi,
il pensare con la mente,
il parlare con la bocca fanno
parte di noi, con o senza la ragione."

giovedì 9 giugno 2016

Drenare l'organismo

Il periodo migliore per drenare l'organismo e togliere i liquidi in eccesso, è la Primavera. Gli stessi esperti ritengono che l'organismo ha bisogno di effettuare un cambiamento attraverso la depurazione. In Inverno, si forma un eccessivo accumulo di liquidi (ritenzione idrica), causato dalla cattiva alimentazione, dai farmaci e dalla sedentarietà. Nella Fitoterapia si utilizzano erbe (lespedeza, ibisco, equiseto) adatte per il drenaggio dell'organismo che stimolano, in maniera naturale, la funzionalità degli organi come: i reni, delegati per l'eliminazione di scorie e liquidi.

  • Lespedeza - pianta erbacea diffusamente usata in Fitoterapia, grazie all'azione che è in grado di esercitare sull'apparato urinario. Facilità la funzionalità dei reni presi in prestito in modo efficace a favorire l'eliminazione dell'urea e in generale, dei composti azotati, migliorando la capacità di eliminazione del sodio.
  • Ibisco - pianta che si presenta con dei magnifici fiori, conosciuta con il nome di Karkadè. Ha proprietà rinfrescanti e dissetanti, gli acidi organici che l'ibisco contiene, gli danno proprietà diuretiche, grazie alle quali è possibile togliere non solo i liquidi in eccesso, ma anche le tossine e sostanze di scarto accumulate nell'organismo. Bere una tisana di ibisco aiuta a facilitare la digestione, evitando la manifestazione di successivi gonfiori a livello addominale.
  • Equiseto - è una delle piante più usate nel drenaggio dei liquidi in eccesso, grazie alla sua doppia azione sull'organismo. Contiene i flavonoidi, in grado si stimolare efficientemente la diuresi. Ha un alto contenuto di silicio e potassio che restituisce l'equilibrio dei minerali nell'organismo.