Traduttore

lunedì 27 marzo 2017

Le porzioni

Nei prodotti confezionati attenzione alle etichette. Quando si mantiene un regime alimentare equilibrato bisogna prestare un occhio di riguardo, dal punto di vista delle porzioni e della giusta quantità di nutrienti che esibiscono i prodotti già pronti e cotti. Si deve sempre leggere l'etichetta a quante porzioni corrisponde e qual'è il quantitativo alimentare contenuto nella confezione. I prodotti confezionati sono sempre più "ricchi di condimento" e "calorici" di quelli preparati in casa, infatti una porzione è di solito più piccola di quanto ci si aspetta. Ad esempio i contorni già pronti, una porzione corrisponde a soli 160 grammi di verdure, la colpa è dei grassi e dei condimenti che fanno alzare l'apporto calorico consigliato e quindi obbligano a dimezzare le quantità. Un vasetto di sugo pronto corrisponde a 180 grammi di prodotto che equivale a 3 porzioni. Per quanto riguarda i grassi e nutrienti, per un ragù in barattolo ci si dovrebbe limitare a 30 grammi di prodotto. Si corre il rischio che i prodotti siano confezionati in quantità più abbondanti delle porzioni raccomandate, portando così a mangiare più del dovuto, per non avanzare una minima parte che andrebbe sprecata!

lunedì 20 marzo 2017

Il Polline

Fonte di estrogeni, rutina e sostanze antibiotiche naturali, il polline vince la stanchezza. Concentrato di energia dei fiori, esso è un super ricostituente per affrontare la Primavera. Indicato per gli adulti, bambini e ragazzi in crescita, il polline è strutturato da un alta percentuale di proteine, zuccheri e grassi che garantiscono una potentissima azione anti stanchezza. Per di più il polline produce elevate quantità di oligoelementi e di vitamina A e C dalla funzione antiossidante, ma anche estrogeni e sostanze antibiotiche. La presenza della rutina (bioflavonoide acceleratore della crescita) adatto anche per rinforzare i capelli, rende il polline un ottimo alleato durante la gravidanza e l'allattamento. Contrasta la colite, le intossicazioni ed è raccomandato a chi ha l'intestino sensibile perchè riduce le fermentazioni infatti, è ottimo da prendere dopo una cura antibiotica perchè toglie le tossine depositate dai farmaci e rigenera la microflora batterica. Il polline è un rimedio prezioso per trattare le anemie primaverili e l'astenia (stanchezza, debolezza) tipica dei cambi di stagione, perchè dona slancio alla tiroide e al metabolismo, rivitalizza i tessuti nervosi e stimola l'appetito. Si consiglia l'uso del polline al mattino, prima della colazione prendere un cucchiaino, masticando il prodotto un minuto prima di deglutirlo.  

domenica 19 marzo 2017

Prevenzione Alimentare

Contro le malattie la miglior prevenzione è disabituare l'organismo alle proteine animali perchè l'eccesso di carni rosse e salumi può far deteriorare i tessuti. In Primavera è meglio sostituire le proteine animali con gli alimenti detox così ci si sente leggeri, spariscono i gonfiori, si disinfiamma il fegato e l'intestino e anche la mente ringiovanisce. I vantaggi di una dieta povera di proteine animali sono molti e tutti importanti per la salute dell'organismo. In base a numerose ricerche scientifiche, la dieta vegetariana esegue un'azione protettiva e curativa anche quando viene praticata in modo leggero, con l'eliminazione delle proteine animali solo per brevi periodi di tempo o in maniera parziale, come nei regimi alimentari vegetariani che prevedono la presenza del pesce, delle uova, dei latticini e della carne bianca in quantità moderata. Come prevenzione un regime alimentare ricco di fibre e povero di grassi e proteine animali, che inserisce la frutta, la verdura, i cereali integrali e i legumi, ha un effetto molto salutistico sull'organismo perchè depura e protegge tre organi-chiave: il fegato, i reni e l'intestino che sono definiti i principali "spazzini" dei veleni metabolici, prodotti da un eccesso di proteine animali. 

sabato 11 marzo 2017

Dieta Paleo

La Paleo è la dieta che toglie i chili di troppo tornando alle origini. Mangiare come due milioni di anni fa è una filosofia alimentare di continua espansione, più seguita che impedisce l'eccesso di zuccheri e grassi della tavola moderna.
Quali sono i benefici della dieta Paleo? Più salute e meno grassi. Mi sorge spontanea un'altra domanda: perchè se oggi esiste il problema del sovrappeso, nell'era paleolitica non sapevano neppure cosa fosse? I nostri avi mangiavano tutto quello che trovavano a loro disposizione: bacche e frutta (con una varietà di tipo limitata rispetto ai giorni nostri), vegetali, carne cacciata e pesce pescato. Non utilizzavano farine raffinate. Gli alimenti oggi considerati "spazzatura" non risultavano per loro una minaccia, perchè non esistevano! Tornando a parlare della dieta paleo dico che non è impostata solo sul conteggio delle calorie, nè prescrive specifiche quantità di cibo (ad esclusione di pochi alimenti), ma malgrado questo, fa dimagrire. La dieta Paleo (soprannominata del cavernicolo) non è solo alimentare: si tratta di un vero cambio di stile di vita per riavvicinarsi alla vera natura dell'uomo. Per questo si consiglia di svolgere un pò di esercizio fisico (fare delle passeggiate all'aria aperta nelle ore di luce, perchè la vita attuale porta a una desincronizzazione del nostro orologio biologico rispetto ai ritmi della natura), essenziale per costruire la massa magra. Oggi esistono svariate diete e migliaia di pubblicazioni a riguardo, leggendo un articolo su una rivista di alimentazione che introduceva la dieta Paleo, mi sono incuriosita.....farò delle ricerche più approfondite e in futuro tornerò a scrivere, qui sul blog, della dieta Paleo!