Traduttore

mercoledì 4 giugno 2014

Olio di Sapote

Nella pianta Pouteria Sapota, proveniente dal Messico e America Centrale, cresce il frutto di Sapote. Ha una forma ovale e all'interno c'è un grande seme lucido di colore nero, da cui si estrarre con la strizzatura a freddo, uno squisito olio di colore arancione, con un profumo suggestivo di ciliegia e mandorla. L'olio di Sapote, se viene tenuto in un ambiente freddo, torna allo stato solido ma se si sommerge in acqua calda, torna allo stato liquido. E' pieno di vitamina A, proteine vegetali, carboidrati, ferro, potassio e calcio, la sua particolarità, per quanto riguarda le alte proprietà concentrate di vitamina C (il doppio superiore a quello delle arance), è considerato eccellente per le cure ricostituenti e antiossidanti. Sotto forma di unguento, l'olio di Sapote è ottimo come cura anti-infiammatoria, ha proprietà digestive, anti-pruriginose (prurito) e diuretiche. In cosmetica, l'olio di Sapota è indicato e usato nei trattamenti nutrienti per il viso, per i capelli si utilizza sotto forma di shampoo anticaduta, per trattamenti particolari degli stessi, l'olio di Sapota, si usa come impacco o maschera per dare morbidezza, lucentezza e struttura ai capelli trattati. In cucina, l'olio di Sapota, nei suoi luoghi di origine, viene mangiato fresco, una volta tagliato con il cucchiaino. Anche la polpa congelata dell'olio di Sapote è ottima per la preparazione di sorbetti quella fresca, si utilizza per preparare ottime marmellate come la crema "de mamey colorado" (frutto cubano) e il formaggio di "guava."

Nessun commento:

Posta un commento