Traduttore

lunedì 14 luglio 2014

Barcos, i codici a barre che curano

Segni, simboli e linee geometriche ritratti sulla pelle o su un foglio, fanno passare indicazioni in grado di girare le energie negative e farle diventare positive, fin dalla nascita di numerosi fastidi. Oggi ci si può curare con i codici a barre che sono quelle linee che si trovano sulle confezioni di vari prodotti. Già più di trenta anni fa, c'è stato qualcuno (Erich Kòrbler) che ha avuto la brillante idea di scoprire come un facile codice a barre, può essere un metodo d'informazione biologico, studiando il modo di cambiare la risposta di cellule e tessuti eseguendo un impulso informativo concreto. L'uso del Barcos, è molto facile ma allo stesso tempo difficile perchè si tratta di scoprire il codice adatto per il soggetto in questione da trattare oppure per il problema individuato dello stesso. Si realizza il test muscolare, o si usa una macchina con il nome di " Biotensor - strumento radiestesico che sostituisce in chiave moderna il pendolo." Quando si scopre il codice che serve, lo si ritrarre subito sulla pelle oppure su un cerotto di tessuto, in corrispondenza della parte dolorante o in quel punto di agopuntura più adatto per correggere il disturbo in atto. I codici hanno il compito di favorire il giro di informazione che turba profondamente il soggetto e concede all'organismo di aggiungere e sorpassare al meglio l'avvenimento ostile, l'energia, la sostanza, il trauma in corso, i stati d'animo l'emozioni negative a cui ci si vuole liberare.

Nessun commento:

Posta un commento