Traduttore

" Il vedere con gli occhi,
il pensare con la mente,
il parlare con la bocca fanno
parte di noi, con o senza la ragione."

martedì 10 marzo 2015

Centella Asiatica

La Centella Asiatica, svolge una forte attività protettiva dei vasi sanguigni e del tessuto connettivo (collega le parti del corpo, le sue fibre mettono in collegamento la superficie della pelle con gli strati più profondi dell'addome e con l'estremità) e si utilizza nei disturbi del circolo venoso, del derma e nella patologia della cellulite nelle donne. E' una pianta erbacea permanente nativa dell'India e del Madagascar che cresce in luoghi umidi e ombreggiati, in modo particolare lungo i corsi d'acqua. Nella Centella Asiatica sbocciano dei fiori violacei e i suoi principi attivi sono concentrati nelle foglie. E' famosa anche con il nome di "erba della tigre" perchè si narra nella storia che le tigri utilizzavano le foglie di Centella Asiatica per medicarsi le ferite. Le foglie della Centella sono ricche di saponine (molecole complesse) triterpeniche, asiaticoside, acido asiatico e madecassoside ed hanno la caratteristica di migliorare la circolazione venosa stimolando i fibroblasti (cellule principali dello strato della cute situato sotto l'epidermide chiamato derma, delegate alla produzione delle fibre) che estraggono il collagene, essenziale per la salute di vari tessuti cutanei, come il derma, il connettivo e le pareti dei vasi sanguigni. Perchè si usa? Per prevenire e curare l'insufficienza venosa che provoca il gonfiore e la pesantezza alle gambe e alle caviglie (l'uso della Centella è adatto alle donne che hanno le gambe a colonna con pesantezza soprattutto dalla vita in giù), per alleviare il dolore alle vene, per i capillari in evidenza sulle gambe e per le emorroidi.

Nessun commento:

Posta un commento